Eccoci arrivati alla stagione che segna la fine dell’estate ma che regala un clima mite alla mia amata terra che ricambia donando frutta e verdura ricca di nutrienti che rinforzano il nostro corpo in vista della stagione fredda…sto’ parlando dell’Autunno.

Per celebrare questa stagione ho scelto di partecirpare al Contest il Giallo Del Malvasia collegato all’omonimo evento che si terra’ nel weekend dal 1-2 ottobre alla Corte Agricola La Faggiola…organizzato dalla Strada dei Vini e Dei Sapori dei Colli Piacentini e dalla Strada del Po e dei sapori della Bassa Piacentina in collaborazione con ALMA e AIFB.

 

La sfida l’ho volutamente accettare perche’ attraverso gli ingredienti ho potuto fare un viaggio virtuale attraverso le terre Piacentine ed ho potuto creare una ricetta vegetariana usando prodotti tipi della nostra terra senza ricorrere ad ingredienti di altre culture ma sfruttando i frutti della mia amata Italia.

 

 

Ora passiamo alla ricetta che nella sua semplicita’ racchiude tutte le sfumature del dolce contrastato dalla forte sapidità del formaggio riequilibrata subito da un sorso di Malvasia…

Ingredienti per 4 persone:

1 Scalogno Piacentino

1 Melanzana tigrata

Olio evo

Salsa a base di pomodoro

Grana Padano

Semi di papavero

2/3 Susine tardive

Malvasia Emilia Sasso Nero filtrato dolce 2015

1 cc di Miele Piacentino

Zucca Piacentina

Erba Cipollina in spezia

Basilico

Brodo di scalogno e Aglio Bianco

Sale e Pepe

Tempo di preparazione 45 min.

Procedimento:

Mettete un quarto di Zucca Piacentina pulita dai semi ma con la buccia nella vaporiera e sopra mettete dell’erba cipollina in spezia e cuocete per 20 minuti al vapore, nel frattempo fate scaldare in mezzo litro d’acqua 1/2 scalogno ed uno spicchio d’aglio con un pizzico di sale per fare una sorta di brodo vegetale.

 

Mondate lo scalogno e fatelo ammorbidire con 1 cc di olio per un paio di minuti a fuoco basso, aggiungete 3 cucchiai di salsa di Pomodoro ed un pizzico di sale, le melanzane le tagliate a cubetti e le passate in padella per 5 minuti mescolando di tanto in tanto in modo da farle abbrustolire e poi le unite al pomodoro e lasciate andare per 10 minuti a fuoco basso con coperchio, una volta pronte le frullate per ottenere una salsina.

 

 

Nel frattempo la zucca si sara’ cotta quindi togliete la buccia e frullate con 1 cucchiaio di salsa di pomodoro, 1 cucchiaio di malvasia, 10 foglie di basilico e allungate con il brodo di scalogno e aglio fino ad ottenere una salsa abbastanza compatta infilate nella sac a poche e lasciate raffreddare.

Grattugiate il grana e mettetelo su della carta forno, aiutatevi con un  coppa pasta per dare la forma circolare, mettete la carta forno su di una padella e lasciate che il formaggio si sciolga, appena sciolto togliete la carta e mettete sul formaggio i semi di papavero.

 

 

 

Predente le Susine togliete il nocciolo tagliatele e fatele cuoce in padella con 1 bicchiere di Malvasia quando vedete che gli zuccheri stanno per caramellare togliete ed inserite tutto nel frullatore e aggiungete 1 cucchiaino di miele e frullate fino ad ottenere una sorta di marmellata lunga.

 

 

 

 

Ed ora passiamo all’impiattamento disponete alla base una cialda di grana e sopra uno strato di salsa alla melanzane poi ricominciate con una cialda di grana e sopra la salsa di zucca e finite con una cialda di grana e sopra mettete la marmellata lunga di susine…eeee Buon appetito.

 

 

Mi raccomando assaggiate tutti i gusti in un sol boccone e poi regalatevi un sorso di Malvasia Dolce e chiudendo gli occhi pensate di essere seduti a tavola alla Corte Agricola la Faggiola godendovi le belle giornate di sole autunnale….

Mah potrebbe anche non rimanere un sogno infatti se la fortuna mi assiste ci potremo ritrovare tutti alla Corte per gustare il piatto della Chez…vi aspetto numerosi…e per il momento vi invito ad andare dai produttori locali per fare scorta di vitamine e nutrienti…alla prossima…stay tuned!

 

 

 

 

Facebook Comments