Ciao Amici, quest’anno la primavera si fa desiderare, e oltre che provare la nostra pazienza e voglia di caldo, la prova piu’ dura la devono affrontare frutta e verdura e chi ne e’ responsabile, e cioè i cari contadini ed agricoltori…ricordo benissimo un paio di settimane fa quando e’ nevicato il mio primo pensiero e’ andato a Paola, la mia amica e spacciatrice di frutta e verdura, infatti mi spiegava che più che il freddo erano preoccupati per le serre che sarebbero crollate sotto il peso della neve, e ricostruirle avrebbe significato un grande investimento…noi pensiamo poco da dove arriva la materia prima, diciamo che la nostra preoccupazione e’ quella di avere il denaro per comprarla, perché sappiamo che e’ sempre a nostra disposizione, ma dobbiamo capire anche che da qualche parte c’e’ qualcuno che fa di tutto affinché noi possiamo gustarla ed essergliene grati.

Tornando a noi, fin da piccola gli asparagi sono sempre stata abituata a mangiarli con le uova, ricordo che era tutto un “ciucciare” con gusto gli asparagi, che dovevano essere ben conditi e sapidi e le uova sode tagliate a meta’, meglio se con una spolverata di grana…anche se mia sorella odiava il formaggio, ma tanto lei non mangiava nulla di suo…beata lei!

Ho deciso di testare la bontà dei primi asparagi assaporandoli crudi in modo da capire se sono gia’ buoni, e devo dire che hanno superato il test, anche per freschezza, in quanto meli sono dimenticata in un vaso che avevo utilizzato per delle foto, e dopo una settimana erano uguali come appena comprati…comunque eccomi con la ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

350 gr di CousCous

700 ml di brodo bianco

15 asparagi

1 limone

1 carota

1 scalogno

1 gambo di sedano

sale, pepe, dilo evo

Per la emulsione:

50 ml di bevanda di soia fredda

100 ml di olio di semi di girasole

1 cucchiaino di curcuma

un pizzico di sale e pepe

1 cucchiaino di salsa teriyaki

succo di mezzo limone

Tempo di preparazione 45 minuti:

Prendete gli asparagi, li lavate, tagliate la parte finale molto coriacea, con il pelapatate fate delle listarelle e mettetele a bagno in acqua fredda salata e succo di limone, lasciate in frigo per una trentina di minuti in modo che si ammorbidiscano ma rimangano croccanti.

Preparate il brodo partendo da acqua fredda inserendo sedano, carota e scalogno, fate bollire per 30 minuti e poi togliete le verdure, le potete usare per frullarle e preparare una vellutata, ora prendete 700 ml di brodo ancora bollente ci aggiungete una presa di sale grosso e lo fate sciogliere un paio di minuto, poi aggiungete il couscous ed un filo di olio, coprite con il coperchio per 5 minuti.

Scolate gli asparagi e conditeli con olio, sale e pepe, sgranate il couscous con una forchetta, preparate la salsa per guarnire, con il frullatore ad immersione frullate e montate la bevanda di soia e l’olio, aggiungete il succo di limone, il sale, la curcuma ed un pizzico di pepe, frullate ed amalgamate ed alla fine aggiungete il limone, la salda deve essere lenta non montata come la maionese.

Ora assemblate il piatto, io ho usato il coppapasta per tenere il tutto raccolto, ho messo prima il couscous schiacciandolo bene e sopra gli asparagi, e poi ho decorato il piatto con altri asparagi ed alla fine ho messo la salsa per dare colore e sapore, e a voi ora il piacere di provare, ovviamente gli elementi cosi’ preparati li potete utilizzare singolarmente in altre ricette.

I Consigli della Chez:

Gli Asparagi sono ideali per chi segue un’alimentazione priva di proteine di origine animale, in quanto contengono vitamine del gruppo B e antiossidanti che favoriscono la lotta all’invecchiamento; ciò è merito dell’acido folico che, associato alla vitamina B12, contribuisce alla prevenzione dei disturbi legati alla sfera cognitiva.

Gli asparagi sono un regolatore di insulina, e quindi consigliati per chi soffre di diabete, in quanto contengono il cromo che migliora appunto la produzione di insulina, e diminuisce i livelli di glucosio del sangue. Ricchi anche di potassio che che regola la pressione sanguigna, e l’amminoacido chiamato asparagina e’ un diuretico naturale.

Gli asparagi sono, inoltre, ricchi di glutatione, ad esserlo sono anche i cavoli e l’avocado, sostanza in grado di favorire la depurazione dell’organismo e, dunque, l’eliminazione delle sostanze dannose e dei radicali liberi, utili nella prevenzione del cancro, in special modo quello ai polmoni, al seno, al colon, alla laringe ed alle ossa.

Fonte TantaSalute.it.

 

 

Facebook Comments