Questa settimana sono andata a fare la mia spesa settimanale dal contadino e cosa mi ritrovo…le puntarelle, e quindi oggi vi propongo un contorno che ci permette di girare l’Italia con solo tre ingredienti, ovvero le puntarelle tipico piatto romano con cipolle di Tropea e Arance di Sicilia, questo incontro di sapori che si contrastano dal leggero amaro delle puntarelle alle cipolle in agrodolce all’arancia aspra che in fondo si completano a vicenda.

Ingredienti per 4 persone:

2 mazzi di puntarelle

2/3 capperi

2 cipolle rosse di tropea

1 cucchiaio di aceto di mele

2 cucchiaini di zucchero di canna

1 cucchiaio di miele

1 arancia di Sicilia

Olio evo q.b.

Sale e pepe

Tempo di preparazione 1 ora e 30 minuti:

Partiamo con il pulire le puntarelle, togliete la parte dura e tagliate tutte e punte a meta’ e poi ancora a meta’, lasciatele un’ora in una bacinella con acqua e ghiaccio.

Procediamo con la preparazione della cipolle, sbucciatele tagliatele in striscie nel senso della crescita naturale, quindi in verticale, in una padella antiaderente scaldate 1 cucchiaio di olio per un paio di minuti, poi aggiungete le cipolle, 1 cuccia di aceto di mele e i 2 cucchiaini di zucchero di canna, mescolate  e mettete il coperchio, quando vedere che inizia a scarseggiare l’acqua aggiungete un mestolo di acqua calda ed un pizzico di sale, lasciate cuore a fuoco lento coperte per una decida di minuti, poi aggiungete il miele, lasciate in padella per altri 3 minuti continuando a mescolare, poi spegnete il fuoco.

Pelate a vivo l’arancia e poi tagliatela a cubetti.

 

Scolate le puntarelle, in una padella antiaderente scaldate 1 cucchiaio di olio con un paio di capperi ed un pizzico di pepe poi aggiungete le puntarelle e spadellatele per 5 minuti, successivamente spegnete il fuoco e aggiungete la cipolla mescolando bene, mettetele nel piatto da portata e aggiungete l’arancia, ancora un filo d’olio un pizzico di pepe se gradite ed eccovi un contorno sfizioso.

 

I consigli della Chez:

Potete trasformare questo piatto in un secondo aggiungendo una proteina a vostra scelta che può essere un qualsiasi legume oppure del tofu, altrimenti qui ci stanno benissimo delle noci tritate che soddisfano il fabbisogno energetico e arricchiscono il piatto di oli sani.

Se vi piace arricchite il piatto anche con della curcuma con un pizzico di pepe che serve per attivare le grandi proprietà di questa spezia antiossidante antinfiammatoria.

Iniziate ad usare spesso la cipolla di Tropea in quanto ha delle grandissime proprietà: previene infarti e malattie cardiovascolari, ha proprietà antibiotiche e antiossidanti, dona sollievo in caso di raffreddore e influenza, è un antiemorragico, tonifica le vene e le arterie, esercita un’azione benefica sulla diuresi e sull’ipertensione, cura le infezioni intestinali, previene la calcolosi renale e la pertosse, è diuretica.

Le puntarelle sono ricche di betacarotene e ferro consistente, vitamina Cvitamina A, moltissime fibre, potassio, fosforo e calcio, aiutano anche a regolare il corretto funzionamento dell’intestino e sono un ottimo drenante, depurano fegato e reni.

Valutate anche la possibilità di arricchire la vostra pizza fatta in casa con la cipolla rossa di tropea in agrodolce o addirittura con le puntarelle stesse…

Facebook Comments