Ciao amici, questo week end mi sono cimentata nella crostata, partendo dalla ricetta originale della pasta frolla ho provato a sostituire gl’ingredienti tradizionali con quello che avevo in casa, fino ad arrivare ad una crostata leggera e sana…una bella crostata Vegana cotta in padella!

Ingredienti per 1 crostata:

Una padella da 28 cm

7 Datteri di Israele

75 gr di margarina vegetale (leggete bene l’etichetta)

80 ml di olio di mais

100 gr farina di grano tenero tipo 2 semintegrale

50 gr farina di semi di lino

50 gr di farina di riso integrale vialone nano nero

170 gr farina integrale di grano tenero

2 cucchiaini di curcuma con un pizzico di pepe

80 gr di acqua

3 cucchiai di fecola di patate

3 cucchiai di amido di mais

1 cucchiaino di vaniglia in polvere

Marmellata del vostro gusto preferito Q.B.

Tempo di preparazione 1 ora e 45 minuti:

Partiamo con il tritare i datteri e metterli da parte, successivamente in una ciotola mettete l’acqua, la fecola, l’amido di mais, 2 cucchiaini di curcuma ed un pizzico di pepe e mescolate con la forchetta fino a formare una pastella che serve come legante al posto dell’uovo e mettetela da una parte.

Procediamo con la preparazione della frolla, consiglio di usare una terrina per preparare l’impasto, metteteci le varie farine a fontana e la vaniglia, aggiungete i datteri precedentemente tritati, versatevi la pastella e l’olio, mischiate con la forchetta poi aggiungete la margarina tagliata a cubetti e impastate con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio, formate una palla ed avvolgetela in cellophane e lasciatela in frigo a riposare per un’ora.

Passata un’ora predente 2/3 dell’impasto e stendetelo tra due fogli di carta forno delle dimensioni della padella compreso il bordo, posizionate la base della crostata nella padella e distribuitevi sopra la marmellata che avete scelto, con l’impasto rimanente potete ritagliate delle strisce oppure delle forme , ovviamente prima lo dovete stendere.

 

Passate alla cottura, mettete un foglio di alluminio del diametro della padella e poi mettete il coperchio, cuocete a fuoco basso per venti minuti, poi togliete la carta in alluminio e proseguite la cottura per altri dieci minuti.

Terminata la cottura spegnete il fuoco, togliete il coperchio e lasciate raffreddare la crostata nella padella, quindi mettetele sul piatto di portata e servite.

I consigli della Chez:

Oggi vi voglio dare dei consigli sulla scelta degli ingredienti per la vostra torta, iniziamo con la margarina, leggete bene l’etichetta, su 10 che ne ho trovato al supermercato, solo una non conteneva il siero del latte, quindi effettivamente non sono 100% vegetali come invece recita la scritta.

Quando inserite la curcuma in un piatto aggiungete sempre un pizzico di pepe che serve per attivare le grandi proprietà di questa spezia antiossidante antinfiammatoria.

Usare molte farine vi da la possibilità di arricchire il vostro impasto di fibre e nutrienti, in questo caso la farina di semi di lino aiuta a depurare l’intestino, quindi con un semplice dolce andiamo a fare del bene al nostro organismo, a dispetto di tutte le credenze con le quali siamo cresciuti:)

La marmellata la potete anche preparare voi, scegliete frutta biologica e di stagione.

I datteri al posto delle zucchero e’ frutta della bellissima chiacchierata che ho fatto con Alessandro del Panificio Marconi, che appunto a sostituito tutti i convenzionali ingredienti con quello che in natura si trova.

Potrebbero anche interessarvi una bella crostata di fragole vegana...

Facebook Comments